Programmazione dal 28/7

MARGUERITE – 16.30 / 21.15

1600x600Regia: Xavier Giannoli
Drammatico – 127′

1921, inizio dei ruggenti anni venti. Non lontano da Parigi, nel castello di Marguerite Dumont si festeggia. Come ogni anno, un gruppo di appassionati di musica vi si riunisce a favore di una grande causa. Nessuno sa molto della proprietaria, tranne che è ricca e che ha dedicato tutta la vita alla sua passione: la musica. Marguerite canta. Canta con tanto entusiasmo, ma è terribilmente stonata. Simile all’immaginaria Bianca Castafiore, vive la sua passione come in una bolla, e gli ipocriti spettatori che accorrono per ridere di lei si comportano come se fosse davvero la diva che è convinta di essere. Quando un giovane e irriverente giornalista decide di scrivere un articolo celebrativo sull’esibizione di Marguerite, la donna comincia a credere ancora di più nel proprio talento e trova il coraggio per seguire il suo sogno fino in fondo. Nonostante la riluttanza del marito, e con l’aiuto di una vecchia gloria del palcoscenico, decide di esercitarsi per affrontare la prima serata davanti a una platea di sconosciuti.


FLORIDA – 18.50

floridaRegia: Philippe Le Guay
Commedia, 110′
A 80 anni, Claude Lherminier non ha perso la sua vitalità. È stato il proprietario e il dirigente di un’ importante fabbrica di Annecy. Gli capita sempre più spesso, ma si rifiuta ostinatamente di ammetterlo, di avere di vuoti di memoria, dei momenti di confusione. Carole, la figlia maggiore, che lo ha sostituito nella direzione aziendale, asseconda le bizzarre richieste del padre e non lo lascia mai solo. Ma il desiderio più grande di Claude è rivedere l’altra figlia che vive in America e così senza pensarci due volte decide di imbarcarsi su un aereo per la Florida.


MY BAKERY IN BROOKLYN – UN PASTICCIO IN CUCINA
16.30 – 18.40 – 21.15

mybakeryinbrooklyn

Regia: Gustavo Ron
Commedia – 100′

Vivien e Chloe hanno appena ereditato la pasticceria dalla zia Isabelle, pietra miliare del quartiere da anni. Chloe vorrebbe rinnovare la pasticceria dandole un nuovo look e creando una diversa selezione di prodotti, mentre Vivien vuole essere certa che tutto rimanga esattamente com’è. Lo scontro d’idee le porta a una soluzione molto particolare: decidono di dividere il negozio a metà con una striscia nera, in modo che ognuna delle due possa gestire il suo lato come meglio crede. Dovranno imparare a superare le loro differenze e a lavorare insieme come una squadra, per salvare la pasticceria e tutto quello che conta nelle loro vite.


NB: Lunedì CHIUSO per riposo settimanale.