La programmazione da venerdì 12 luglio

locandina

SALA NIRVANA

OGGETTI SMARRITI

16.30 – 18.10 – 19.50 – 21.30

Regia: Giorgio Molteni

Durata: 83′

Trama: Guido è un professionista di successo che ama la bella vita, le donne e le auto veloci, ma uno dei suoi appuntamenti galanti va all’aria quando la sua ex gli piomba in casa con la piccola Arianna, sua figlia, dicendogli che ha avuto un problema e che per una sera dovrà prendersi cura della bambina. Guido non ha proprio dimestichezza con i bambini, ma cerca di fare del suo meglio. Le cose procedono senza grandi intoppi fino a quando la piccola Arianna scompare senza lasciare traccia. Dopo i primi tentativi di ritrovarla Guido si ritrova a telefono con la polizia e in seguito con l’Ufficio degli Oggetti Smarriti che lo porterà fino a Sofia, l’affascinante vicina di casa che fino ad oggi non aveva mai notato…

salvo

SALA OMBREROSSE 

SALVO

16.30

Regia: Fabio Grassadonia / Antonio Piazza

Durata: 104′

Trama: Salvo, killer di mafia a Palermo, uccide davanti agli occhi di Rita i fratelli della ragazza. Lei è cieca dalla nascita, ma il drammatico evento è causa di un miracolo: Salvo, disturbato dagli occhi di Rita che lo fissano senza vederlo, li chiude con le mani coperte di sangue e quando lei li riapre vede per la prima volta. Da quel momento i due vivranno isolati in un magazzino abbandonato, ma la nuova situazione li renderà consapevoli del bisogno di una vita diversa e libera per entrambi. Ma niente potrebbe essere più pericoloso…

childspose

IL CASO KERENES

18.45 – 21.30

Regia: Calin Netzer

Durata: 112′

Trama: Cornelia è una donna ricca e potente a cui non mancherebbe nulla se non l’affetto del figlio Barbu, al quale dedica le sue attenzioni in maniera ossessiva. Quando Barbu, trentadue anni, è coinvolto in un tragico incidente, Cornelia si dimostrerà pronta a tutto pur di evitare che finisca in prigione, senza capire che la vera libertà a cui il figlio aspira può concederla solo lei stessa… Netzer indaga con occhio impietoso la corruzione della società romena e di una nuova borghesia senza scrupoli, ma il centro emotivo del film rimane il rapporto di struggente intensità tra madre e figlio, affidato alla prova memorabile dei due protagonisti…

Annunci