Programmazione dal 9/7

teneramentefolleTENERAMENTE FOLLE
16.15 – 18.00 – 19.45 – 21.30

Regia: Maya Forbes
90′ – Commedia/Drammatico

Fine anni ’70, un padre maniaco depressivo cerca di riconquistare la moglie accettando di badare a tempo pieno alle loro due giovani figlie. Ma le due scatenate ragazze non gli renderanno la vita facile. Tratto da una storia vera – è l’autobiografia dell’infanzia di Maya Forbes nella Boston degli anni ’70 – Teneramente folle è una storia divertente e commovente su come, a volte, in maniera del tutto inaspettata, genitori e figli possano arrivare a salvarsi a vicenda.


buonianulla_3BUONI A NULLA
16.15 – 18.00

Regia: Gianni Di Gregorio
Commedia – 87′

Presentato in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma edizione 2014, il film “Buoni a nulla” è la quarta pellicola realizzata da Gianni Di Gregorio. Era il 2008 quando alla Mostra del cinema di Venezia stupì la critica e il pubblico con “Pranzo di Ferragosto”, vincendo il Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, quindi il David di Donatello e un Nastro d’argento per la regia di un debuttante. Ora ritorna con un film corale, un po’ diverso dai precedenti per tematiche, ma lo stile resta sempre lo stesso così come lo sguardo sinceramente ironico e con la voglia di far ridere. Così come era successo con “Pranzo di Ferragosto”, il regista descrive e racconta un tratto della società italiana moderna.
Gianni è un impiegato pubblico della vecchia guardia e proprio a sei mesi dalla pensione viene colpito dalla Riforma delle pensioni del Ministro Fornero. Lui che ormai era in attesa della tanto sospirata pace, ora si trova a dover attendere ancora tre anni, cosa che accetta passivamente, ma il vero problema è ritrovarsi ad essere trasferito. La sua vita subisce quindi un radicale cambiamento che lo destabilizza procurandogli attacchi di panico e ansie che spingono la figlia e l’ex moglie ad andare a trovarlo. Per giunta la figlia vorrebbe che il padre le lasciasse l’appartamento e si trasferisse in un posto più vicino al lavoro. Solo il nuovo compagno della moglie capisce lo stato di Gianni e cerca di aiutarlo diventando una sorta di padre spirituale per metà psicologo. Il precetto medico è chiaro: “Gianni ti devi incazzare”.
Ecco quindi che dentro di lui scatta la molla, il timido, mite e gentile impiegato improvvisamente comincia a reagire alle angherie delle persone che lo circondano.La sceneggiatura, scritta a quattro mani con Pietro Albino Di Pasquale, descrive l’Italia dei “furbetti”, ma lo fa senza giudicare o condannare, solo con una simpatica allegria, c’è un’ironia garbata e mai greve.


finoaquituttobeneFINO A QUI TUTTO BENE
19.45 – 21.30

Regia: Roan Johnson
Commedia – 80′

L’ultimo weekend di cinque ragazzi che hanno studiato e vissuto a Pisa, nella stessa casa che è stata per loro teatro di amori nati e finiti, festeggiamenti per i trenta e lode e nottate passate insonni su libri indecifrabili. Adesso quel tempo di vita così acerbo, divertente e protetto, sta per finire. Ognuno prenderà direzioni diverse, andando incontro alle scelte che determinano il corso di una vita. Chi rimanendo nella sua città, Pisa, chi partendo a lavorare all’estero. Insomma il racconto buffo, ironico ma anche profondo degli ultimi tre giorni di un gruppo di amici che hanno vissuto il momento più bello della loro vita e che non si vedranno più. Una metafora di una generazione chiamata ad una sfida.


Dal 16 luglio RASSEGNA ESTIVA: per il programma clicca qui.


Annunci