Programmazione dal 18/8 al 24/8

1001 Grammi

16.30 – 21,15

Regia: Bent Hammer
Drammatico – 93′

1001grammiLa trentacinquenne Marie è una scienziata scandinava che si occupa insieme al padre di unità di misura. Mentre la sua vita sentimentale va a rotoli, Marie riceve il compito di recarsi a Parigi per partecipare a un seminario sull’esatta determinazione del chilogrammo. Incontrando i delegati di tutto il mondo, Marie conosce il francese Jacques e da quel momento molti dubbi si instillano nella sua mente: quanto pesa esattamente un chilo? Quanto pesa invece la vita? E qual è il peso che lei stessa usa per la delusione, la tristezza e l’amore?


“EL ABRAZO DE LA SERPIENTE”

18.30 – 21.15

Regia: Ciro Guerra
Avventura – 105′

elabrazodelaserpie

Karamakate, un potente sciamano dell’Amazzonia, ultimo sopravvissuto del suo popolo, vive nella giungla più profonda, in isolamento volontario. Decenni di solitudine hanno fatto di lui un chullachaqui, il guscio vuoto di un essere umano, privo di ricordi e di emozioni. La sua vita svuotata è sconvolta dall’arrivo di Evan, un etnobotanico americano alla ricerca della yakruna, una pianta sacra dai grandi poteri, in grado di insegnare a sognare. Insieme si imbarcano in un viaggio nel cuore dell’Amazzonia, durante il quale passato, presente e futuro si intrecciano, e durante il quale                                 Karamakate lentamente inizia a riconquistare i suoi ricordi perduti.

“MARGUERITE”

18,30

Regia: Xavier Giannoli
Drammatico – 127′
1921, inizio dei ruggenti anni venti. Non lontano da Parigi, nel castello di Marguerite Dumont si festeggia. Come ogni anno, un gruppo di appassionati di musica vi si riunisce a favore di una grande causa. Nessuno sa molto della proprietaria, tranne che è ricca e che ha dedicato tutta la vita alla sua passione: la musica. Marguerite canta. Canta con tanto entusiasmo, ma è terribilmente stonata. Simile all’immaginaria Bianca Castafiore, vive la sua passione come in una bolla, e gli ipocriti spettatori che accorrono per ridere di lei si comportano come se fosse davvero la diva che è convinta di essere. Quando un giovane e irriverente giornalista decide di scrivere un articolo celebrativo sull’esibizione di Marguerite, la donna comincia a credere ancora di più nel proprio talento e trova il coraggio per seguire il suo sogno fino in fondo. Nonostante la riluttanza del marito, e con l’aiuto di una vecchia gloria del palcoscenico, decide di esercitarsi per affrontare la prima serata davanti a una platea di sconosciuti.


” MY BAKERY IN BROOKLYN”-Un Pasticcio in Cucina

16,30

Regia: Gustavo Rom
Commedia – 100′

Vivien e Chloe hanno appena ereditato la pasticceria dalla zia Isabelle, pietra miliare del quartiere da anni. Chloe vorrebbe rinnovare la pasticceria dandole un nuovo look e creando una diversa selezione di prodotti, mentre Vivien vuole essere certa che tutto rimanga esattamente com’è. Lo scontro d’idee le porta a una soluzione molto particolare: decidono di dividere il negozio a metà con una striscia nera, in modo che ognuna delle due possa gestire il suo lato come meglio crede. La situazione si surriscalda, man mano che si trovano a dover combattere per ogni cliente che entra dalla porta. Inoltre anche il quartiere sta subendo una trasformazione, diventando un mix improbabile di giovani modaioli e anziani che hanno trascorso lì tutta la loro vita. Vivien e Chloe dovranno imparare a superare le loro differenze e a lavorare insieme come una squadra, per salvare la pasticceria e tutto quello che conta nelle loro vite.


Annunci